Altra puntata salata per un must di stagione, un ever green primaverile: sua maestà il Risotto di Asparagi. A casa mia quando inizia la stagione non mancano mai, in frigo ce n’è sempre un mazzo. Di solito li mangiamo cotti al vapore, così semplici semplici, conditi con olio sale e pepe, ma ogni tanto ci scappa anche qualche risottino. Specifico che quando parlo di asparagi mi riferisco sempre a quelli bianchi, qui a Padova e dintorni utilizziamo solo questi, in particolare l’asparago bianco di Bassano Dop. E’ un ingrediente molto importante nella nostra tradizione gastronomica, dal gusto deciso, ma allo stesso tempo delicato che di solito viene mangiato da solo oppure accompagnato a piatti dai gusti non troppo forti, in modo tale che l’asparago rimanga sempre protagonista. Ecco allora un piatto tradizionale in cui gli Asparagi possono esprimersi al meglio a cui però ho aggiunto una piccola cosa per rendere il tutto un po’ più attuale: una julienne di asparagi crudi condita semplicemente con sale, pepe, olio e limone. Non mi resta che lasciarvi la ricetta di questo magnifico piatto, con i miei migliori auguri di buona Pasqua.

INGREDIENTI per una persona ( con parecchia fame )

3 Asparagi bianchi

1 cucchiaio di Porro tagliato fine

Brodo di carne q.b (o vegetale se siete vegetariani)

1 bicchiere di Vino bianco secco

100 g di Riso per risotti

Una spruzzata di succo di Limone

Una noce di Burro

Sale e Pepe q.b

Per prima cosa scaldate il brodo (meglio se fatto da voi), e preparate la base per il risotto. Tagliate finemente il porro e a rondelle 2 asparagi mantenendo integre le punte. Scaldate un cucchiaio d’olio EVO in una casseruola e fate soffriggere il porro, aggiungete poi le rondelle di asparagi, salate e lasciate cuocere per 3 minuti facendo attenzione che il sugo non si attacchi al fondo della pentola. A questo punto aggiungete il riso, tostatelo per pochi minuti e sfumate con il vino, quando l’alcol sarà evaporato abbassate la fiamma e iniziate ad aggiungere il brodo in più riprese fino a cottura del riso. Nel frattempo tagliate a julienne un asparago e conditelo con sale, pepe, olio e limone. Quando il riso è prossimo alla cottura aggiungete una spruzzata di succo di limone e mantecate con il burro. Pronti, impiattate e sopra il risotto sistemate una montagnola di asparagi crudi. Enjoy 🙂

P.S: se state pensando che mi sia dimenticata il grana, e che sia impazzita per aver messo del succo di limone in un risotto vi sbagliate. Ho fatto tutto consapevolmente, e credetemi rischiare ne è valsa assolutamente la pena. L’assenza del grana non si sente, anzi ne guadagnano gli asparagi, e limone gli da quel “non so che” che rende il piatto speciale.

Autore

3 Comments

  1. zia patrizia Reply

    … sicuramente meglio del mio … do you remember????

  2. ho provato con il limone ero titubante ma non lo senti anzi apprezzi meglio mi piace

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.
close