Della serie esperimenti in cucina, oggi parliamo di Tofu e delle sue varie declinazioni. Abbandonate per un momento tutti i pregiudizi, che anche la sottoscritta aveva, su questo alimento misterioso e notoriamente senza sapore, fidatevi di me e credo proprio cambierete idea. Se invece già lo conoscete e lo utilizzate, spero di darvi un nuovo spunto per utilizzarlo in cucina in maniera un po’ diversa. Allora, è vero, preso da solo questo “formaggio di soia” non sa di molto, ma proprio per questo assorbe i sapori degli ingredienti con cui lo accompagnate. Si può utilizzare si crudo che cotto, dipende dai gusti e dal tipo di ricetta, a me per esempio piace anche crudo al naturale, ma se per voi è la prima volta che lo portate in tavola è meglio condirlo un po’. Premetto che con questa ricetta potete ingannare anche il più scettico tradizionalista del tipo pizza, spaghetti e fiorentina, se voi non dite ai commensali che si tratta di Tofu non se ne accorgeranno nemmeno (a meno che non lo conoscano già). Vi do un ultimo consiglio, trattandosi di un derivato della soia è sempre meglio acquistare un Tofu biologico, per evitare di ingerire OGM e altre schifezze simili a cui notoriamente è soggetta la soia. Detto ciò ecco di cosa stiamo parlando concretamente, la ricetta in questione è una crema di tofu e barbabietola con timo e zenzero. Semplicissima da realizzare perché basta frullare tutti gli ingredienti assieme, e molto versatile. Può essere servita infatti come aperitivo spalmato su del pane fresco, con dei crostini o ancora meglio nachos, oppure come contorno durante una cena (magari vegetariana visto l’alto contenuto proteico del tofu) ad esempio al posto del classico purè di patate. Ovviamente le barbabietole sono solo uno dei mille ingredienti con cui potete preparare questo tipo di ricetta, questo ingrediente ha per l’appunto il grandissimo vantaggio di adattarsi a tutto. Inoltre si presenta anche bene dal punto di vista cromatico, a seconda di cosa ci frullate assieme potete ottenere tantissime creme colorate che rendono la tavola più allegra e accendono la curiosità dei vostri ospiti che non capiranno subito cos’hanno davanti. Questa versione con la barbabietola sembrava yogurt ai lamponi, quando l’ho portata in tavola con il pane è stato divertente vedere le facce delle persone diciamo un po’ sorprese. Provate, sperimentate e divertitevi, vi lascio la ricetta! (A seguire anche una variante agli spinaci)

INGREDIENTI

250 g di Tofu al naturale biologico

1 Barbabietola precotta di medie dimensioni

4 cm circa di Zenzero fresco

Del Timo fresco

1 cucchiaio di Salsa di Soia (solo se l’avete, non è essenziale)

1 cucchiaio di olio Extravergine di Oliva

Sale e Pepe qb (se usate la salsa di soia andateci piano con il sale)

Iniziate con il tagliare a cubetti grossolani la barbabietola e il tofu, metteteli nel frullatore e aggiungete il resto degli ingredienti: lo zenzero grattugiato o tagliato a fettine sottili, il timo, la salsa si soia, l’olio il sale e il pepe. Frullate il tutto fino a che non avrete ottenuto una crema abbastanza vellutata e consistente, simile al purè. Assaggiate e se ci sarà bisogno aggiustate il sapore secondo i vostri gusti. Finito, sistemate la crema in una ciotola e portate in tavola. Enjoy 🙂

PS: oltre alla barbabietola ho provato ad usare anche gli spinaci. Li ho saltati in padella con della cipolla, e li ho frullati con il tofu allo stesso modo, sostituendo lo zenzero e il timo con un trito di prezzemolo e salvia. In questo caso ho dovuto aggiungere un po’ di latte (nel mio caso di soia) per ammorbidire il tutto perché mancava la morbidezza della barbabietola e il risultato è stato strepitoso!

Autore

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.
close