La selvaggina ha un posto speciale nel mio cuore. Mio papà è un cacciatore, e mi ha trasmesso questa passione meravigliosa per la natura, per la tradizione e per la buona tavola, un mondo camouflage affascinante. Ero piccola, mi ricordo i preparativi di ogni sabato sera di tutto quello che serviva per la domenica, gli scarponi, lo zaino, il coltello, vestiti strani per camuffarsi – ridevo tantissimo – e adesso non è cambiato niente, i preparativi sono gli stessi. Si è aggiunto Brando, il nostro cane, il cucciolo di casa che pesa quasi 40 kg e che appena vede qualcosa di verde uscire dall’armadio diventa matto dalla gioia, non vede l’ora di uscire. Papà preferisce le piume, e anche io. E’ una caccia molto diversa da quella da pelo, è una collaborazione estremamente coordinata tra te e il cane, in spazi aperti, spesso vicino al mare, il silenzio e la natura bellissima. Per occhi non esperti ogni uccello è uguale, ma appena cominci a osservarli cominci a notare che volano in modo diverso, nei movimenti e nei ritmi.

Se è affascinante quello che succede nel campo, in cucina è altrettanto divertente. La ricetta di oggi non prevede un volatile – ma arriveranno presto – bensì un capriolo, una carne che adoro. Papà poco tempo fa è tornato a casa con un cosciotto: << tieni, te l’ho tirato fuori dal freezer, cucinalo come vuoi >>. Panico. Io non l’avevo mai cucinato, la selvaggina è una carne delicata bisogna saperla trattare per non rovinarla, io l’avevo visto preparare numerose volte, ma da sola non ci avevo mai provato. Mio papà se scuoci la pasta ti guarda con disappunto, pensa un po’ se sbaglio con il capriolo! Ma dal momento che nessuno è nato imparato, come si suol dire, ho alzato bandiera bianca e ho detto, papi aiutami. Lui mi ha dato le basi… e poi appena ha girato l’angolo della cucina io e mamma ci abbiamo messo del nostro, la birra e lo zenzero. Magico!

La carne era gustosissima, asciutta al punto giunto, consistete, saporita e quasi dolce, si è leccato i baffi anche il capo!

INGREDIENTI

1 cosciotto di capriolo di circa 2 kg

2 l di birra chiara

2 pezzi da 6 cm di zenzero fresco

4 carote

4 coste di sedano

4 picchi d’aglio

1 cucchiaio abbondante di granulare vegetale BIO

2 cucchiai di olio extravergine

Sale q.b.

In una casseruola grande abbastanza per contenere il cosciotto mettete la carne, massaggiatela con l’olio e incastrateci gli spicchi d’aglio privati della buccia. Affettate sottilmente il sedano e le carote e metteteli in pentola. Versate mezzo litro di birra e iniziate a cuocere la carne a fuoco basso. Quando prende bollore unite il granulare e un pizzico di sale. Man mano che il liquido si riduce continuate ad aggiungere birra portando a cottura il cosciotto. Ci vorranno circa due ore e mezzo. Sarà cotto quando la carne si staccherà facilmente dall’osso. All’interno rimarrà un po’ rosata perché è il colore naturale della carne. Servitela con del riso bollito alla zenzero, io ho usato un mix di riso integrale e selvaggio, buonissimo! Per il metodo di cottura infallibile del riso guardate qui.

Lesso di fagiano, riso allo zenzero e broccoli al vapore

Autore

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.

close