Torniamo a casa mia, nel mio Veneto, nella cucina di mio papà. Lui e i suoi sughi, le sue ricette da scapolo le chiamo io, perché quando si mette ai fornelli lo fa per se, anche se cena con noi. Non egoisticamente come potrebbe sembrare, ma perché i suoi sono piatti spensierati e tradizionali fatti a sentimento, il suo per l’appunto. E anche se sono preparazioni prive di tecnica, in cui l’esperienza e il buon senso sono le uniche linee guida il risultato è sempre impeccabile e riconoscibile, la firma delle sue mani è unica e definita. Mi piace pensare che le ricette di papà siano l’esempio di una tradizione gastronomica che anche se datata non è mai in stasi.

Io e papà siamo agli antipodi in cucina, a lui piacciono i gusti tradizionali, semplici ma decisi, fatti «come che se deve» – ovviamente quale sia il come che se deve è lui a deciderlo –.  Io invece ne combino di tutti i colori, la mia è una sperimentazione continua, ne provo di ogni, a volte ottengo ottimi risultati a volte no, ma mi diverto. Puntualmente accade che io e mia mamma siamo entusiaste dello stir fry di turno, e mio papà si taglia una fetta di formaggio e una di salame, ma siamo belli così.

Tornando ai nostri moscardini la ricetta che riporto è quella di papà, ai fornelli c’è stato lui, io ho contribuito con una polenta di ceci buonissima, leggermente dolce che con i moscardini ci sta da favola, anche se devo essere sincera, il Ruggero è coerente anche a tavola e si è riservato di dire che la polenta… quella vera… è meglio.

Tuttavia vi assicuro che anche questa di ceci è deliziosa.

PER I MOSCARDINI

1 kg di moscardini, vi consiglio di farveli pulire e preparare per la cottura dal vostro pescivendolo

Prezzemolo fresco q.b.

3-4 cucchiai di olio extravergine

3 cucchiai di polpa di pomodoro

1 spicchio d’aglio

Sale q.b.

Un pizzico di peperoncino

Mezzo bicchiere di vino bianco secco + un altro po’ per portare a cottura

PER LA POLENTA

250 gr di farina di ceci

1 L di acqua

1 cucchiaino scarso di sale grosso

Mettete sul fuoco una pentola d’acqua, quando bolle inzuppatevi i moscardini per far arricciare i tentacoli. In un altra pentola mettete a freddo l’olio, il prezzemolo, l’aglio (sbucciato e privato dell’anima), il peperoncino, il sale, il pomodoro, i moscardini e il vino. Accendete il fuoco a fiamma moderata e quando comincia a sobbollire portate la fiamma al minimo, coprite la pentola e fate cuocere per circa un’ora e mezza aggiungendo del vino se il sugo si asciuga troppo. Quando i moscardini sono vicini alla cottura assaggiate il sugo per regolare di sale.

Nel frattempo preparate la polenta di ceci. Mettete farina e sale in pentola e aggiungete l’acqua a filo mescolando con una frusta così che non si formino grumi. Mettete sul fuoco a fiamma media e mescolando frequentemente portate a bollore la polenta. A questo punto abbassate la fiamma al minimo, coprite con il coperchio e cuocete per 40 minuti, dando un’energetica mescolata ogni tanto. Se il composto diventa troppo duro aggiungete dell’acqua calda.

Quando i moscardini e la polenta saranno pronti portateli in tavola e gustateli assieme.

Autore

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.

close