Una torta per la Maria Antonietta dei poveri. Se non ricordo male ho fatto questa torta la settimana scorsa, il tutto era partito da un borsa di pere che mia mamma aveva portato a casa. Un po’ tantine diciamo, contando che ultimamente le pere non sono il nostro frutto preferito, siamo più tipe da mele. Ad ogni modo queste pere c’erano. E al di la del fatto che non mi vadano molto a genio trovo siano un frutto molto elegante, l’amica bon ton della mela che invece è più rock.

 

Quindi sarebbe stata una torta elegante, non per tutti. Talmente non per tutti che quando mia mamma l’ha portata in ufficio per i suoi colleghi ha attaccato un pezzo di carta sopra la stagnola che copriva le fette con scritto: « Il gusto strano è lo zafferano ».

 

Signore!

 

Dimenticavo… l’elevazione di quella che avrebbe rischiato di essere una torta anonima con le pere… di quelle che mangi volentieri ma che poi ti dimentichi perché bo… alla fine era solo una torta con le pere, sono due ingredienti: lo zafferano, color dell’oro e prezioso le pere lo indossano molto volentieri, e il burro. Sissignora, il burro, che tecnicamente è presente in ogni torta – tranne nelle mie purtroppo o per fortuna –, ma non in questo modo. Già perché in questa torta il burro è un ingrediente che si deve sentire, non a caso è di una torta al burro che stiamo parlando, 250 gr, belli, nel loro profumo e nella loro ricchezza.

 

Mi immagino un’odierna Maria Antonietta – dei poveri – che fa merenda su un divano damascato, bello imbottito di quelli che ci metti mille anni per trovare la posizione giusta perché ci sprofondi, ma una volta che l’hai trovata rimani avvinghiato dalla sofficità. Guarda un film su Netflix e tiene la fetta di torta in mano, la addenta con elegante scompostezza facendo briciole sul computer che tiene sulle gambe. La sua torta Off Duty, perché si avrà anche lo zafferano, le pere chic e una dose importante di burro… ma obbiettivamante non può competere con l’eleganza intrinseca di Macaron, Eclair e Saint Honoré.

 

Se questa torta fosse una finestra guarderebbe dentro Versailles, nella comfort zone però, dove si può magiare sul divano damascato a piedi scalzi facendo briciole dappertutto, ma senza perdere i modi eleganti che volenti o nolenti sono stati impartiti dalla nascita e da cui separarsi è difficile, spesso nemmeno si vuole. Anche perché non si tratterebbe di una comfort zone se si uscisse del tutto dallo schema, il nuovo è ignoto e quello che non si conosce non è mai del tutto confortevole.

 

Nel post precedente avevo parlato delle sfide, di quanto mi piaccia andare oltre. Una delle ragioni per cui spesso e volentieri uso ingredienti alternativi e faccio le torte senza burro e senza uova… perché è troppo facile farle buone così no?* Questa volta invece mi sono voluta rilassare, mi sono voluta abbandonare ai tuorli e al burro. Volevo addentare una fetta di torta dolce e burrosa, senza troppa grazia, ma con l’upgrade dello zafferano, che non piacerà a tutti, ma a me si… un po’ come il tofu… ah e le pere – di necessità virtù ­–.

 

*Per saperne di più http://www.labellacuciniera.com/2017/10/cous-cous-di-ceci-e-lenticchie-con-melanzane-e-peperoni-verdi/

INGREDIENTI

 

250 gr di burro morbido a temperatura ambiente.

200 gr di zucchero

3 uova

180 ml di latte

325 gr di farina 00

Mezza bustina di lievito

Mezzo cucchiaino di bicarbonato

1 bustina di zafferano

Semi di 1 bacca di vaniglia

3 pere piccole o due grandi, sbucciate e tagliate a cubetti

 

Preriscaldare il forno a 180°, rivestire la base di una teglia da 24 cm con la carta forno e imburrare la circonferenza. Montare il burro con lo zucchero, la vaniglia e lo zafferano per circa 4-5 minuti, lo zuccherò dovrà praticamente sciogliersi e il composto dovrà diventare soffice. Continuando a montare ma a bassa velocità unite le uova una alla volta, con un intervallo ci circa 1 minuto fra un uovo e l’altro.

A questo punto se utilizzate la planetaria sostituite la frusta con la foglia e aggiungete la farina setacciata con il lievito e il bicarbonato un po’ alla volta mescolando a bassa velocità per non smontare tutto. Fra un’aggiunta di farina e l’altra unite anche il latte. Se invece state lavorando con un normale frullatore è meglio aggiungere la farina a mano utilizzando una spatola eseguendo movimenti delicati dal basso verso l’alto.

Aggiungete ora le pere, mescolate delicatamente, versate l’impasto nella teglia e infornate per 50-60 minuti. La torta sarà cotta quando infilzandovi uno stuzzicadenti ne uscirà asciutto.

 

Piuttosto che calda, a temperatura ambiente rende di più.

Autore

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.

close