Il problema del freddo è un grande problema, in particolare è un grande problema per noi mangiatori di “cose fredde da frigo”.

 

Scena e successione di eventi di una giornata tipo – in particolare pausa pranzo – : fame dalle 11 (l’ora della mela), è l’una e corro su per le scale di casa, arrivo in cucina, poso la borsa, tolgo scarpe e cappotto, apro il frigo, vedo cosa c’è, di solito verdure cotte al vapore e arroste, riso bianco, quinoa, lenticchie, qualche avanzo delle sera prima, tofu, dell’hummus se sono fortunata, polpette (vegan of course), cose così insomma, che cuocio solitamente la domenica e che sistemo in frigo in modo maniacale nei mie tupperware… i miei tesori.

 

Potrei costruire un pranzo di tutto rispetto con una scelta simile, ma l’apparente mancanza di tempo e la fame che mi annebbia il cervello, complice l’abitudine comportamentale, fanno si che gli eventi continuino a susseguirsi in questo modo: apro i tupperware prescelti, assaggio sostanzialmente ogni cosa per capire se ho veramente voglia di quello che ho selezionato e una volta che ho deciso chiudo il frigo, mi appoggio al bancone della cucina e mangio i miei broccoli arrostiti e carote croccanti al vapore in piedi, con le mani, mentre guardo “A Tavola con Guy”… una scena che può sembrare molto sad, ma per noi figli unici con i genitori super eroi è tutto nella norma, anzi sono i miei 40 minuti di relax totale.

 

Diciamo che ora il freddo rende questo momento un po’ meno piacevole, nel senso che le “cose fredde da frigo” rendono la digestione un po’ difficoltosa, soprattutto alle persone freddolose come me. Si aggiunga la fretta, lo spiccato appetito e una digestione piuttosto delicata, quella che è una cima di broccolo viene precipita dal mio stomaco come un carbone ardente. Nulla che un po’ di tempore non possa sistemare.

 

E veniamo alla ricetta: zuppa di cavolfiori arrosti e miso. Una non ricetta se vogliamo, per dare un tocco in più ai cavoli a pranzo. Visto che devo accendere i fornelli tanto vale fare qualcosa di carino, anche se questo comporta sporcare due stoviglie in più.

 

Le verdure arrostite sono un jolly, da avere sempre. Di qualsiasi tipo vanno bene, carote, zucca, cavoli vari, finocchi, porri, cipolle, barbabietole, pastinaca, tutto fa brodo si suol dire. Semplicemente salate e pepate oppure speziate, it’s up to you . Cuocetele tutte assieme e conservatele in un tupperware in frigo, così per tutta la settimana avrete il condimento per una pasta, gli ingredienti per una zuppa, un contorno o verdure a sufficienza per insalate tiepide da arricchire con carne, pesce e cereali.

 

Oggi zuppa, basta far bollire dell’acqua, scioglierci del miso e frullare con i cavoli, arricchire con riso o quello che si ha a disposizione, un po’ di latte di cocco per la creamy texture e pronti, tutto in 10 minuti.

 

Così noi mangiatori di cose fredde da frigo combattiamo il gelo nelle pause pranzo d’inverno.

INGREDIENTI tutti Q.B.

 

Cavolfiore arrosto, nel mio caso speziato con curry, noce moscata e aglio

1-2 cucchiaini di miso. La proporzione acqua/miso per una porzione di zuppa di solito è riportata nella confezione del miso, io di solito ne uso 2 cucchiaini sciolti in 250 ml di acqua.

Prezzemolo fresco

1 filo di latte di cocco

Riso venere

 

Fate bollire dell’acqua, raggiunto il bollore spegnete il fuoco e scioglieteci il miso (mai aggiungerlo a fiamma accessa).

Mettete il cavolfiore nel bicchiere del minimiper, aggiungete in più riprese il brodo di miso e frullate fino a raggiungere la consistenza che più vi piace. Ultimate con del latte di cocco e impiattate.

 

Autore

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.

close