Un pollo un po’ speciale… pardon, un petto di pollo un po’ speciale (perché pollo e petto di pollo nel mio immaginario non sono la stessa cosa), tutti ormai sappiamo che spesso basta davvero poco per fare la differenza.

 

Due sono le cose: noia e freddo.

 

Freddo: le basse temperature si sa provocano quel languorino da zuppa tipicamente invernale, quindi l’idea di un bel piatto di brodo caldo era molto allettante.

 

Noia: in frigo c’erano due petti di pollo che dovevano essere cotti, ma non avevo voglia del solito petto di pollo alla griglia e tanto meno di fare fumo in cucina, cosa che mi avrebbe costretta ad aprire la finestra e visto che fa freddo… no grazie. Quindi ne ho approfittato, in barba alla noia, per fare qualcosa di diverso.

 

Un piatto leggerissimo, ma che ti sazia, ti soddisfa proprio, semplice e che non richiede attenzioni, che sorprende perché elimina dall’idea che si ha del brodo di pollo l’immagine complicata di un intero volatile in una pentola che bolle, e che richiede lunghi tempi di cottura e un certo impegno poi per essere tagliato… petto o oscia? Ala? E poi chi la mangia tutta quella carne… e tutto quel brodo? E il grasso, per quanto poco un buon pollo o gallina che sia, ha anche la sua percentuale di grasso che ci vuole per carità! Ma no… davvero non ne avevo voglia. Pulito e leggero, il brodo lo volevo così. E se si può anche veloce.

 

Si può si può, con due petti di pollo, le classiche verdure e un piccolo aiuto dato dallo zenzero e dall’umami dei pomodorini secchi e dell’alga Kombu, avrete il vostro brodo saporito e leggero, con morbidissimi pezzetti di carne che si sciolgono in bocca.

 

E’ stata una cena meravigliosa, esattamente quello che volevo.

 

Il giorno dopo il pranzo è stato non dico meglio, ma altrettanto soddisfacente. Con le verdure del brodo ho fatto una crema frullandole con un po’ di tahina e miso, ho scaldato i tocchetti di pollo avanzati e ho servito entrambi con delle patate novelle al forno (avanzate pure quelle) e qualche foglia di rucola e sesamo. Top!

 

Due ricette in una che vi daranno una mezz’oretta di pace e gioia!

Il piatto che saluta la primavera è di Ceramiche_pop !

INGREDIENTI per due persone

 

2 petti di pollo da circa 150 gr l’uno

1 cipolla

1 pezzo di zenzero da circa 3 cm (più o meno)

3 carote

3 spicchi d’aglio

4 pomodorini secchi

2 fogli di alga Kombu (se non ce l’avete aggiungete un pomodorino secco)

1 cucchiaino di sale grosso

2 cucchiaini di semi di senape

 

Sbucciate le carote, la cipolla, lo zenzero e l’aglio. Taglie le verdure a pezzettoni, mettete tutti gli ingredienti in una pentola e riempitela d’acqua, tanta da coprire per bene il tutto. Portate a bollore e poco prima che inizi a bollire seriamente rimuovete l’alga.

A questo punto lasciate cuocere, io l’ho fatto andare per un’oretta, in modo tale che il petto di pollo diventasse bello morbido e che i sapori si concentrassero.

Così com’è è perfetto, servite caldo, ho aggiunto un goccino di salsa di soia.

 

Il giorno dopo frullate le verdure del brodo con 1 cucchiaino di miso e 1 di tahina. Spalmate un po’ di crema nel piatto e adagiatevi sopra i pezzetti di pollo precedentemente riscaldati saltandoli velocemente in padella.

Accompagnate con delle patate al forno e un po’ di insalata.

 

Autore

Scrivi un commento

In questo sito utilizziamo i cookies, per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.

Ok, ho capito.close

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato nel computer o dispositivo dell’utente nel momento in cui visita un sito web. Il testo serve a registrare delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookie sono necessari a garantire il corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché consentono di memorizzare in modo sicuro il nome utente e la password o altre impostazioni come la lingua di preferenza.

 

Perché questo sito utilizza i cookie?

Il sito utilizza i cookie al fine di fornire ai propri clienti un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno ai propri gusti e preferenze. I cookie vengono utilizzati anche per ottimizzare le prestazioni del sito web e raccogliere dati in forma aggregata, per continuare a migliorare l’usabilità e i contenuti.

 

Come posso disattivare i cookie?

È possibile modificare le impostazioni del browser per disattivare i cookie tramite una procedura molto semplice.

 

Firefox

  • Apri Firefox.
  • Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera.
  • Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”.
  • Seleziona quindi la scheda “Privacy”.
  • Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate”. Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

 

Internet Explorer

  • Apri Internet Explorer.
  • Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”.
  • Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookie o verso il basso per consentirli tutti).
  • Clicca su OK.

 

Google Chrome

  • Apri Google Chrome.
  • Clicca sull’icona “Strumenti”.
  • Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”.
  • Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”.
  • Sotto la voce “Cookie” sarà possibile bloccare in parte o completamente i cookie. Accedendo alla scheda “Cookie e dati dei siti” sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

oppure

Digita chrome://settings/cookies nella barra degli indirizzi e premi invio.

Accederai alla scheda “Cookie e dati dei siti” dove sarà possibile cercare e cancellare specifici cookie.

 

Safari:

  • Apri Safari.
  • Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue.
  • Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookie dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto (contrassegnato da un punto interrogativo).
  • Per maggiori informazioni sui cookie memorizzati sul tuo computer, clicca su “Mostra cookie”.

close